Il Formaggio Silter della Vallecamonica spiegato in 6 Puntate

Il Consorzio del Silter DOP ha lanciato una mini serie in 6 puntate per spiegare il valore del formaggio Silter DOP ed il legame con unisce questo pregiato formaggio con il territorio della Valle Camonica. Dal mese di novembre 2019, queste sei puntate saranno trasmesse per sei mesi da alcune Tv locali del nord Italia.

Qui le prime 3 puntate.

Prima puntata – Il Formaggio Silter dop

Un breve introduzione al Silter: l’area di riferimento, l’origine del nome ed il legame tra qualità organolettiche ed alimentazione delle vacche. In questa prima puntata il botanico Innocenzo Bona spiega che assaporando il Silter “ci si porta via un pezzo di montagna un pezzo di territorio“. Questi primi tre minuti sono pensati per chiarire come ogni forma sia il frutto di peculiarità dell’erba che cambiano da pascolo a pascolo.

 

Seconda puntata – Il disciplinare della biodiversità

Nella seconda puntata si ribadisce l’unicità di ogni singola forma suggerendo come il disciplinare consenta di trovare un giusto equilibrio tra fuga dalla standardizzazione e linearità nell’alto livello di qualità. Da queste poche battute si intuisce che i soci del Consorzio di tutela del Silter Dop seguono le stesse direttive o regole di produzione pur conservando note uniche definite dal pascolo, dal periodo di produzione, dalla mano del casaro e dalla cantina. In questa seconda puntata ci guida sempre Innocanzo Bona (che troviamo in tutte e tre le prime puntate), l’assaggiatore ONAF Andus Gosetti, i produttori Andrea Bezzi, Enzo Zanotti, Giuseppe Zanotti e Jessica Bontempi.

 

Terza puntata – I Guardiani dei Pascoli

La terza puntata pone l’accento sul valore del formaggio Silter dop anche dal punto di vista della lotta all’abbandono della montagna, problema che affligge le aree montane di tutta Italia. La produzione della serie è affidata al regista Fabrizio Zanotti e al canale YouTube Il Cibo delle Alpi.

Vedi anche

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *